acqua ozonizzata per lavare la cuccia dei cani

Cuccia per cani, come igienizzarla in modo naturale

La cuccia per cani è il luogo dove il nostro amico a quattro zampe dorme, riposa o si sofferma a masticare il suo osso preferito. Si tratta d’un oggetto indispensabile per la sua salute.

Di seguito, andremo a sottolineare l’importanza di mantenere la cuccia sempre pulita e come igienizzarla in modo naturale, impiegando l’acqua ozonizzata.

Cuccia per cani, perché è importante igienizzarla

Una cuccia per cani dovrà essere pulita almeno una volta a settimana e igienizzata nel modo corretto, soprattutto se il cane ha una vita molto attiva.

Se il nostro cane viene spesso portato al parco, inevitabilmente porterà sotto le zampe e sul pelo una serie di microorganismi. Per non parlare dello sporco che si andrà ad accumulare nella cuccia.

Di seguito elenchiamo alcune delle conseguenze principali di una mancata igienizzazione della cuccia per cani:

Salute del cane

la presenza di polvere, detriti organici, foglie, rametti, terriccio ed erba, possono essere fattori che portano alla proliferazione di diverse tipologie di batteri.

Tutela della casa

Una cuccia sporca è un fattore che può anche determinare conseguenze sul benessere di tutta la casa, data la proliferazione di batteri che possono facilmente essere diffusi nei vari ambienti.

Cattivo odore

Una cuccia non pulita sarà anche fonte di cattivo odore, rendendo sgradevole la sua presenza in casa.

Come effettuare una pulizia naturale di una cuccia per cani a mano

L’igienizzazione a mano è un processo necessario in presenza di cucce in legno o in plastica.

Ma come eseguire una pulizia naturale? In primo luogo, bisogna eliminare tutti i residui di pelo, o di sporco, utilizzando un panno o una spazzola dura.

Il passo successivo sarà quello di preparare un detergente naturale in una vaschetta, mischiando acqua, bicarbonato e aceto.

Con una spugnetta, si rimuoveranno tutti i residui di sporco.

Il bicarbonato interverrà eliminando i germi e i batteri. Grazie alla presenza dell’aceto, si contrasteranno anche i cattivi odori.

Una soluzione più rapida ed efficace può essere quella dell’utilizzo dell’acqua ozonizzata. Un perfetto strumento, del tutto naturale, per un’igienizzazione sicura.

lavare la cuccia di cane con acqua ozonizzata

Come igienizzare la cuccia in lavatrice

Le cucce che prevedono una copertura in tessuto smontabile, hanno il grosso vantaggio di essere facilmente lavate in lavatrice.

Grazie a questo meccanismo, si potrà eseguire un lavaggio ogni volta che la cuccia presenta delle macchie.

Ma come effettuare una pulizia naturale in lavatrice, che fornisca anche la sicurezza di una valida igienizzazione?

Per non commettere degli errori, può essere utile seguire una serie di consigli.

La preparazione della cuccia

Il primo passo è quello di verificare se il materiale può essere sottoposto al lavaggio in lavatrice, controllando la rispettiva etichetta.

A questo punto, bisognerà preparare la cuccia per il lavaggio, rimuovendo eventuali presenze di pelo o di piccoli detriti. Questi potrebbero danneggiare il cestello, oppure intasare i filtri.

Una volta che la superficie è priva di questi elementi, è consigliabile disporre nella lavatrice solo ed esclusivamente la cuccia per cani, senza aggiungere altri panni.

Il programma da utilizzare in lavatrice

Oggi una cuccia per cani si presenta con differenti tessuti.

Per questo è molto importante verificare la temperatura consigliata dalla casa produttrice. Nel caso in cui l’etichetta non sia più visibile, bisogna scegliere un programma per panni delicati e sintetici, con un massimo di 30°.

Inoltre è consigliabile utilizzare una centrifuga più lenta, in modo da non danneggiare i tessuti.

La scelta del detersivo da utilizzare per il lavaggio

Per ottenere una pulizia naturale della cuccia per cani, si possono utilizzare dei detersivi delicati, a base naturale. Si può crearli anche in casa, combinando composti che non hanno elementi chimici-industriali, come il bicarbonato e l’aceto.

Ma come avere la certezza di ottenere una profonda igienizzazione?

A questo fine può essere molto utile utilizzare l’acqua ozonizzata, che offre la certezza di effettuare una pulizia profonda a basse temperature.

lavare le cuccie in tessuto

Cuccia per cani e l’acqua ozonizzata

Ma cos’è l’acqua ozonizzata?

Il termine nasce da un particolare processo, attraverso cui il liquido si carica di ozono (un gas naturale), offrendo la sicurezza di elevata igienizzazione e pulizia.

L’impiego dell’acqua ozonizzata è possibile grazie all’ozonizzatore IGENIAL, uno strumento di piccole dimensioni che verrà installato vicino alla lavatrice.

Grazie a IGENIAL si avrà la sicurezza di un bucato sempre perfetto, con il vantaggio di effettuare dei lavaggi anche a basse temperature.

Con il dispositivo, si salvaguarderà il tessuto della cuccia per cani, che rimarrà sempre con colori perfetti e con la giusta morbidezza.

In questo modo si eviterà anche un eccessivo lavoro dell’elettrodomestico, diminuendo i costi energetici e quelli di manutenzione.

Infine si tutelerà l’ambiente, dato che sarà possibile effettuare una pulizia naturale della cuccia per cani senza l’impiego di prodotti chimici.

Lascia un commento