Lavaggio a vuoto della lavatrice, cos’è e a cosa serve?

Lavaggio a vuoto della lavatrice, cos’è e a cosa serve?

La domanda che si pongono molti consumatori è sempre la stessa: Come disinfettare la lavatrice? Come posso lavare la mia lavatrice?

Il lavaggio a vuoto lavatrice, infatti, permette di igienizzare in maniera semplice e naturale il cestello che contiene i tuoi abiti.

Vantaggi con un lavaggio a vuoto in lavatrice

Con un lavaggio a vuoto della lavatrice si potrà andare incontro a numerosi vantaggi, oltre a igienizzare la lavatrice stessa.

In questo modo si avrà modo di:

  • consumare un quantitativo inferiore di energia, lavando bene e a fondo i tuoi capi;
  • eliminare i cattivi odori che spesso lasciano sui vestiti uno spiacevole senso di <chiuso>;
  • utilizzare un disinfettante a costo zero
  • garantire alla tua lavatrice un periodo di utilizzo superiore, eliminando i residui di sporcizia che si sono accumulati nel tempo.

Lavaggio a vuoto, come avviarlo correttamente?

Una volta ogni tre mesi, inoltre, puoi decidere di pianificare un lavaggio privo di capi, selezionando il programma per i vestiti in cotone.

Per disinfettare il tuo fedele alleato casalingo con un lavaggio a vuoto in lavatrice, basta aggiungere un paio di cucchiai di aceto o nella vaschetta del detersivo o all’interno del cestello, mischiando il tutto con del bicarbonato di sodio per contrastare i cattivi odori.

A questo punto, ricordati di usare questa piccola accortezza per il cestello: prima che quest’ultimo venga riempito dall’acqua, versa al suo interno un litro di candeggina o di aceto bianco.

Avvia il ciclo a vuoto e fermalo nuovamente, in modo da permettere ai disinfettanti naturali di rimanere ammollo per qualche minuto, profumando e sciogliendo lo sporco che si è accumulato nel corso del tempo.

Ricorda: se vuoi che il tuo cestello emani un odore sempre fresco e piacevole, quando lavi i panni puoi aggiungere nella lavatrice un po’ di aceto di mele con qualche goccia di olio essenziale alla lavanda o limone!

L’odore di aceto svanirà completamente durante il lavaggio grazie all’azione sgrassante dell’olio essenziale.

Il risultato sarà un cestello splendente e igienizzato, senza dimenticare il vantaggio di tubi liberi dal calcare misti a un gradevole profumo di lavanda.

Quali sono i consigli per un lavaggio a vuoto in lavatrice

Il lavaggio a vuoto in lavatrice può essere sempre accompagnato da una fase di igienizzazione pensata per sgrassare a fondo ogni elemento del tuo fedele alleato casalingo. In che modo?

Gli esperti sono concordi nell’affermare che anche la guarnizione è una parte assai delicata della tua lavatrice.

Al suo interno, infatti, si accumulano la sporcizia dei tuoi capi di vestiario e l’acqua che non riesce correttamente a defluire a seguito di ogni lavaggio.

Il risultato? Un cattivo odore che può compromettere il profumo dei tuoi vestiti preferiti!

Dunque è importante che venga effettuata anche una pulizia generale della nostra lavatrice, senza escludere nessun particolare.

 

pulire le guarnizioni prima del lavaggio a vuoto nella lavatrice

Come pulire la lavatrice con carico dall’alto

Se possiedi un modello di lavatrice che si carica dall’alto, puoi scegliere di pulirla utilizzando la candeggina.

Avvia un lavaggio a vuoto in lavatrice ad alte temperature (superiore a 60 gradi), e interrompilo non appena l’acqua riempie il cestello.

In questo modo, così come per le altre tipologie di elettrodomestico ,avrai modo di lasciare in ammollo il composto di acqua calda e candeggina, igienizzando a fondo ed eliminando i cattivi odori che rovinano il tuo bucato.

Il nostro consiglio è di pulire la lavatrice che si carica dall’alto almeno tre volte all’anno.

Lavaggio a vuoto in lavatrice con Igenial

In alternativa al lavaggio a vuoto in lavatrice, puoi sempre scegliere di usare un prodotto pensato appositamente per un ottenere un ciclo di pulizia naturale, che consenta di risparmiare considerevolmente sui detergenti e sui consumi in bolletta.

Igenial è l’ozonizzatore per lavatrici che garantisce un bucato fresco e pulito, salvaguardando il benessere dell’ambiente e dei capi che indossi ogni giorno.

I vantaggi del dispositivo sono molteplici, tra cui:

  • potrai lavare i capi bianchi e colorati insieme, senza paura di rovinare materiali più delicati di altri;
  • il lavaggio con acqua ozonizzata non lascia residui o profumazioni persistenti sui tessuti, scongiurando i rischi delle più comuni allergie della pelle;
  • grazie all’acqua ozonizzata basterà impostare un ciclo di lavaggio di 30 minuti per avere un bucato fresco e sanificato.

Non resta altro da fare che provare la soluzione targata Igenial, così da dimenticare definitivamente l’annoso problema dei cattivi odori e delle tecniche su come disinfettare la lavatrice: contatta il team di esperti per ricevere maggiori informazioni!

lavaggio a vuoto con acqua ozonizzata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *