Vestiti colorati, consigli utili per lavarli senza errori

Vestiti colorati, consigli utili per lavarli senza errori

Spesso ci si trova in difficoltà nel momento in cui si devono lavare in lavatrice i vestiti colorati con il timore che perdano colore.

Di seguito andremo a evidenziare alcuni consigli su come lavare i capi colorati in lavatrice e avere la sicurezza di ottenere un bucato igienizzato.

Separare i vestiti colorati in base al colore e al tessuto

Prima di introdurre i vestiti colorati nel cestello della lavatrice, sarà importante dividere il bucato.

I colori possono essere suddivisi in gruppi di tonalità che si avvicinano tra di loro: blu, verde, rosso, arancione, giallo e viola.

Ciò non significa che bisogna lavare in lavatrice solo l’abbigliamento dello stesso colore, ma affiancare le diverse tonalità.

Bisognerà fare attenzione anche alla tipologia di tessuto, e verificare sempre le etichette.

la divisione dei vestiti colorati prima del lavaggio

Piccoli accorgimenti prima di inserire i capi colorati in lavatrice

Una volta suddivisi i diversi colori sarà necessario verificare alcuni aspetti fondamentali, al fine di evitare un danno ai vestiti colorati e alla lavatrice stessa:

  • chiudere tutte le cerniere;
  • verificare i bottoni e se sono ben attaccati;
  • Controllare tutte le tasche, che non contenghino nulla;
  • Introdurre il giusto quantitativo di capi nella lavatrice

La giusta temperatura di lavaggio

Sarà importante scegliere la temperatura che si adatti al colore e al tessuto.

Può capitare che si voglia un pulito più profondo e per questo si scelga una temperatura elevata, con la conseguenza di perdere la brillantezza dei colori e vedere le fibre danneggiate.

Sarà importante seguire i parametri indicati sull’etichetta dal fornitore e nel caso in cui l’etichetta non è più leggibile, utilizzare programmi che non superino i 30-40 gradi.

Il primo lavaggio dei vestiti colorati

Per tutelare la propria igiene e gli altri capi, prima di indossare i vestiti colorati nuovi, è consigliato effettuare un primo lavaggio in lavatrice.

A contatto con l’acqua, le fibre nuove potrebbero rilasciare una piccola percentuale di colore.

Per questo motivo il consiglio è quello di lavare in lavatrice da soli i capi appena comprati. Può essere anche molto utile fare un pre trattamento in una bacinella di acqua fredda prima di inserirli nel cestello.

il prelavaggio dei vestiti colorati

Vestiti colorati e la scelta del detersivo

La scelta del detersivo è fondamentale al fine di mantenere i colori sempre brillanti, vitali ed evitare che le fibre si inspessiscano.

Non basterà scegliere un detersivo qualunque, ma viene richiesta la necessità di adottarne uno che sia specifico per i colorati.

Prima di impiegare la candeggia o altri igienizzanti, sarà importante controllare sempre le etichette.

Alcuni tessuti potrebbero subire danni da un’azione troppo aggressiva, preferendo altri sistemi anche naturali.

Vestiti colorati e l’impiego dell’ozonizzatore IGENIAL

L’ozonizzatore domestico IGENIAL è uno strumento adatto per ottenere un bucato sempre perfetto anche dei vestiti colorati, mantenendo le loro caratteristiche.

L’apparecchio è di piccole dimensioni, e verrà posizionato direttamente sopra la lavatrice o al suo fianco, immettendo nel cestello un’acqua pura, priva di batteri e arricchita di ozono.

Con questo processo, si avrà l’opportunità di ottenere un liquido che sia privo di calcare che opacizza il bucato.

Grazie all’ozonizzatore IGENIAL, si potrà anche ridurre in maniera considerevole il detersivo.

L’acqua ozonizzata riesce a eliminare le macchie anche a temperature basse, offrendo la possibilità a chi utilizza un ozonizzatore di lavare in tutta sicurezza i vestiti colorati in lavatrice senza preoccuparsi e rispettando l’ambiente.

Lascia un commento